Avvisami quando torna disponibile Lascia il tuo indirizzo email e ti avviseremo quando il prodotto tornerà disponibile: questo servizio di notifica comporta l'accettazione delle nostre Condizioni & Privacy. Prendine visione!
Email Non pubblicheremo mai il tuo indirizzo E-mail

Accetta e continua

Consegna 24/48 h e gratuita per ordini superiori a 49 euro!

Close

Glicogenolisi

La glicogenolisi è quel processo del metabolismo che serve per ottenere glucosio a partire dalle scorte di glicogeno depositate in fegato e muscolatura scheletrica; questo meccanismo serve fondamentalmente per mantenere costante la glicemia del sangue, cioè la presenza di zuccheri.

Nella glicogenolisi quando i livelli di glucosio vanno sotto la normale soglia possono intervenire due diversi ormoni per ovviare a questo problema, si tratta dell’adrenalina, che agisce a livello dei tessuti muscolari, e del glutatione che invece svolge la sua funzione presso il fegato.

Glicogenolisi e enzima fosforilasi

Nel processo di degradazione del glicogeno, e quando vi è una bassa presenza di glucosio nel sangue, il principale attore che rende possibile il ripristino della glicemia a livelli normali è la fosforilasi, un enzima catalizzatore che agisce in associazione con la presenza di piridossal fosfato.

L’enzima rimuove le unità di glucosio dalle catene di glicogeno, così le prime vanno a formare G1P (glucosio-1-fosfato) che in seguito verrà trasformato da un altro enzima, il fosfoglucomutasi, in G6P (glucosio-6-fosfato), il quale poi potrà essere utilizzato o per fini energetici attraverso la glicolisi oppure per livellare la glicemia ematica.

La glicogenolisi e lo sport

Da quanto su detto è facile comprendere come questo processo metabolico sia di fondamentale importanza e per la vita stessa e per la performance sportiva; se infatti l’organismo non fosse capace di liberare velocemente il glicogeno trasformandolo in glucosio non sarebbe possibile quasi nessuna attività metabolica, compresa quella che concerne l’esercizio fisico.

Certamente nel caso in cui non si disponga di un’adeguata presenza di glicogeno stoccato in fegato e muscoli, ci sono vie alternative alla glicogenolisi sia per stabilire livelli ottimali di glicemia nel sangue sia per favorire la funzione energetica, parliamo per esempio della gluconeogenesi, processo attraverso il quale un composto non glucidico come un aminoacido viene convertito in glucosio.

Whatsapp